Esposizioni e conferenze

Una sincronicità di culture e civiltà

Dessauer Gespräche, Dessau Institute of Architecture, Bauhaus Campus, Hochschule Anhalt, Dessau, 13 novembre 2019

Johannes Kister invita Cardillo a parlare al Bauhaus DIA.

Questo semestre invernale abbiamo in programma la ‘Estate italiana’ per la serie Dessauer Gespräche. Si parte il 13 novembre con una conferenza dell’architetto siciliano Antonino Cardillo su “Una sincronicità di culture e civiltà”. —⁠ ⁠Johannes Kister

Walter Gropius, Bauhaus, Dessau, 1925-26. Fotografia: Antonino Cardillo, 2019

Walter Gropius, Bauhaus, Dessau, 1925–26. Fotografia: Antonino Cardillo, 2019

Da Zak McKracken ad House of Dust

Rome Video Game Lab, Istituto Luce Cinecittà, Roma, 11 maggio 2019

Diego Grammatico e Giovanna Marinelli invitano Cardillo a parlare al festival Rome Video Game Lab.

Nel videogioco, l’architettura è talmente potente che arriva a deformare l’idea che l’utente ha della realtà. —⁠ ⁠Antonino Cardillo

Antonino Cardillo, Da Zak McKracken ad House of Dust, conferenza parte di Rome Video Game Lab, Istituto Luce Cinecittà, Teatro 11, Roma. Fotografia: Danilo Balducci

Antonino Cardillo, ‘Da Zak McKracken ad House of Dust’, conferenza parte di Rome Video Game Lab, Istituto Luce Cinecittà, Teatro 11, Roma. Fotografia: Danilo Balducci

The making of Rome’s Off Club

Inside/Out, ‘Interior Design Programme’, School of Architecture, Royal College of Art, South Kensington, Londra, 22 gennaio 2019

Yara Boulos e Riccardo Rizzetto invitano Cardillo a parlare al Royal College of Art.

I. Visione. La funzione intuitiva
II. Costruzione. Il linguaggio come “Casa dell’Essere”
III. Individuazione. Il riconoscimento postumo
 —⁠ ⁠Antonino Cardillo

Antonino Cardillo, The making of Rome’s Off Club, conferenza parte di Inside/Out, Royal College of Art, South Kensington, Lecture Theatre 1, Londra. Fotografia: Riccardo Rizzetto

Antonino Cardillo, ‘The making of Rome’s Off Club’, conferenza parte di Inside/Out, Royal College of Art, South Kensington, Lecture Theatre 1, Londra. Fotografia: Riccardo Rizzetto

Volte, grotte, archi e policromia

Heinze ArchitekTOUR, STATION-Berlin, Berlino, 23 novembre 2017

Cardillo è oratore principale del congresso Heinze ArchitekTOUR.

Il linguaggio è la casa dell’Essere. Nella sua dimora abita l’uomo. Coloro che pensano e creano con le parole sono i custodi di questa dimora. —⁠ ⁠Martin Heidegger

Antonino Cardillo, Volte, Grotte, Archi e Policromia, conferenza parte di Heinze ArchitekTOUR Kongress, STATION-Berlin, Salone 3, Berlino. Fotografia: Marcus Jacobs

Antonino Cardillo, ‘Volte, grotte, archi e policromia’, conferenza parte del congresso Heinze ArchitekTOUR, STATION-Berlin, Salone 3, Berlino. Fotografia: Marcus Jacobs

Salotto Mitte/Rand con Antonino Cardillo

Mitte/Rand Verlag, Berlino, 21 novembre 2017

Su invito di Stephan Burkoff e Jeanette Kunsmann, Tim Berge intervista Cardillo.

Antonino Cardillo è un architetto con una carriera eccezionale e posizioni non meno controverse. Una nebbia si stende sul suo lavoro, offuscando passato e presente, verità e illusione. Martedì, 21 novembre 2017, Tim Berge ha parlato con Antonino dei suoi inizi, del suo atteggiamento nei confronti dell’antichità e della sessualità dell’architettura al primo salotto Mitte/Rand sulla Marienstraße. —⁠ ⁠Mitte/Rand Verlag

Tim Berge con Antonino Cardillo, Mitte/Rand Salon, Marienstraße 10, Berlino. Fotografia: Markus Hieke

Tim Berge con Antonino Cardillo, Mitte/Rand Salon, Marienstraße 10, Berlino. Fotografia: Markus Hieke

Casa “House of Dust”

Stanze: Altre Filosofie dell’Abitare, Triennale di Milano, Palazzo dell’Arte, Milano, 2 aprile–12 settembre 2016

Su invito di Beppe Finessi, Cardillo espone il suo lavoro al Palazzo dell’Arte.

Ambienti metafisici di grande bellezza, stanze che sembrano parlare di memorie stratificate, tavolozze di colori mai visti prima nell’architettura degli interni: un nuovo autore che si è ritagliato in pochi anni un posto tutto suo nella storia di questa disciplina. —⁠ ⁠Beppe Finessi

Beppe Finessi, ‘Antonino Cardillo, 2013: casa “House of Dust”, Roma’, Stanze: Altre Filosofie dell’Abitare [esposizione], XXI Triennale, Palazzo dell’Arte, Milano. Fotografia: Cristoforo Anile

Beppe Finessi, ‘Antonino Cardillo, 2013: casa “House of Dust”, Roma’, Stanze: Altre Filosofie dell’Abitare [esposizione], XXI Triennale, Palazzo dell’Arte, Milano. Fotografia: Cristoforo Anile

Falsa realtà

Constructed Realities, Goethe–Universität, Deutsche Architekturmuseum, Francoforte sul Meno, 1 dicembre 2015

Su invito di Chris Dähne, Frederike Lausch e Bettina Rudhof, Cardillo parla al Deutsche Architekturmuseum.

La lezione è dedicata alle immagini digitali di Cardillo viste come combinazioni di immagine, modello e realtà, e riflette sui suoi progetti come elementi visivi globali. —⁠ ⁠Carolin Höfler

Carolin Höfler, Die Traumhäuser von Antonino Cardillo, conferenza parte di Constructed Realities, Goethe–Universität, Deutsche Architekturmuseum, Francoforte sul Meno. Fotografia: Antonino Cardillo

Carolin Höfler, ‘Die Traumhäuser von Antonino Cardillo’, conferenza parte di Constructed Realities, Goethe–Universität, Deutsche Architekturmuseum, Francoforte sul Meno. Fotografia: Antonino Cardillo

Min

Space & light: A pop-up exhibition, Sir John Soane’s Museum, Breakfast Parlour No. 12, Londra, 13 settembre–11 ottobre 2014

Su invito di Abraham Thomas, Cardillo espone Min al Sir John Soane’s Museum.

Nell’ambito del London Design Festival 2014 abbiamo invitato sei artisti e designer il cui lavoro incorpora il tema di spazio e luce ad esporre i loro ultimi lavori come parte di questa mostra temporanea. Sono in mostra una collezione di prodotti e pezzi unici mai visti prima. L’esposizione presenta opere di Paul Schutze, Ab Rogers, Antonino Cardillo, Sebastian Bergne, Mineheart e Tiipoi. —⁠ ⁠Soane Museum

Antonino Cardillo: Min, Space and Light [esposizione], Sir John Soane’s Museum, Breakfast Parlour, No. 12 Lincoln’s Inn Fields, Londra. Fotografia: Antonino Cardillo

‘Antonino Cardillo: Min’, Space & Light [esposizione], Sir John Soane’s Museum, Breakfast Parlour, No. 12 Lincoln’s Inn Fields, Londra. Fotografia: Antonino Cardillo

Casa della Polvere

‘Intermediate Unit 2’, New Soft Room, AA School, Londra, 20 novembre 2013

Su invito di Ana Araujo, Takero Shimazaki ed Alexandra Savtchenko-Belskaia, Cardillo parla alla scuola Architectural Association.

Sulla scia della nostra storia d’amore per la Sicilia, ‘Intermediate Unit 2’ presenta una serata per trasportarci ancora una volta nella spettacolare atmosfera sensuale dell’isola di pietra e nel suo ricco sincretismo culturale. —⁠ ⁠Alexandra Savtchenko-Belskaia

Antonino Cardillo, House of Dust, conferenza parte di  Intermediate Unit 2, AA School, New Soft Room, 36 Bedford Square, Londra. Fotografia: Marco Ponzianelli

Antonino Cardillo, ‘Casa della Polvere’, conferenza parte di ‘Intermediate Unit 2’, AA School, New Soft Room, 36 Bedford Square, Londra. Fotografia: Marco Ponzianelli

Luce e rendering

Chelsea College of Arts, University of the Arts, Londra, 15 novembre 2010

Su invito di Ana Araujo, Cardillo parla al Chelsea College of Arts.


Antonino Cardillo, Luce e rendering, conferenza parte di Chelsea College of Arts, University of the Arts, Londra. Fotografia: Simone Greggi

Antonino Cardillo, ‘Luce e rendering’, conferenza parte di Chelsea College of Arts, University of the Arts, Londra. Fotografia: Simone Greggi

Lime and Limpid Green

Wallpaper* future 30, Architecture Biennale of Rotterdam, Chabot Museum, Rotterdam, settembre 2009–gennaio 2010

Su invito di Ellie Shataki e Jonathan Bell, Cardillo espone la casa Lime and Limpid Green al Chabot Museum.

In un momento di incertezza del mercato immobiliare globale, Wallpaper* future 30 mostra che l’innovazione è alla portata di ogni cliente, introducendo nuovo pensiero architettonico internazionale nella espansione della città moderna —⁠ ⁠Wallpaper* magazine

Antonino Cardillo: modello 17, Wallpaper future 30 [esposizione], 4th IABR, Chabot Museum, Rotterdam. Fotografia: Ellie Stathaki

‘Antonino Cardillo: modello 17’, Wallpaper* future 30 [esposizione], 4th IABR, Chabot Museum, Rotterdam. Fotografia: Ellie Stathaki

Racconti di Luce

John Foxx DNA, The Horse Hospital, Londra, 27–31 luglio 2009

Su invito del musicista John Foxx, Cardillo espone Ellisse 1501 e Racconti di Luce a The Horse Hospital.

La mostra presenta opere di artisti visivi, cineasti, illustratori, fumettisti Manga e musicisti che sono stati ispirati dai diversi aspetti della carriera trentennale di John Foxx. Include film di Alex Proyas, Jonathan Barnbrook, Antonino Cardillo, il giapponese Macoto Tezka, il pioniere dell’elettronica Gary Numan e l’animatore Ian Emes, insieme alle stampe di Nick Rhodes (Duran Duran), uno dei più famosi artisti Manga di Tokyo Reiko Okano, Karborn e John Foxx stesso. —⁠ ⁠Dennis Da Silva

Antonino Cardillo: Casa Ellisse 1501, John Foxx DNA [esposizione], The Horse Hospital, Londra. Fotografia: Antonino Cardillo

‘Antonino Cardillo: Casa Ellisse 1501’, John Foxx DNA [esposizione], The Horse Hospital, Londra. Fotografia: Antonino Cardillo

Antonino Cardillo

Architectural Dialog 08, Artindex, Museo della Comunicazione Popov, San Pietroburgo, 23 marzo–1 novembre 2008

Su invito di Sergei Kovaliov, Cardillo espone espone il suo lavoro al Museo della Comunicazione Popov.

La mostra è un insieme di portfolio di architetti e designer contemporanei, organizzazioni ed aziende impegnate in attività di progettazione e costruzione sia in Russia che all’estero. È di interesse pratico sia per il vasto pubblico ed è un vero strumento per gli specialisti nel settore degli investimenti, delle costruzioni e della decorazione d’interni. —⁠ ⁠Sergei Kovaliov

Antonino Cardillo: Let There Be More Light, Birnbeck Island, Canto Sospeso, Casa Ellisse 1501, Architectural Dialog 08 [esposizione], Artindex, Museo della Comunicazione Popov, San Pietroburgo.

‘Antonino Cardillo: Let There Be More Light, Birnbeck Island, Canto Sospeso, Casa Ellisse 1501’, Architectural Dialog 08 [esposizione], Artindex, Museo della Comunicazione Popov, San Pietroburgo.