Opere







Paradiso

2018



"I suoi edifici sono un insieme di miti, fiabe ed immagini di epoche e culture diverse. Vuole creare un’architettura dell’inconscio, ispirato ad uno dei suoi più grandi studiosi, lo psicologo svizzero C. G. Jung." — Tim Berge







Antonino Cardillo, Off Club ristorante bar italo-giapponese, Roma, 2018.

Off Club

ROMA, Italia — giu 2018

Un giardino murato d’ombre dorate e specchi neri.






Quattro grotte

2016 – 2013



"Egiziano? Greco? Romano? Non ha molta importanza, poiché una volta depositate nel nostro inconscio, le immagini ancestrali sono svuotate della loro specificità storica; come nei nostri sogni, l’unico legame che rimane è quello emotivo." — Ana Araujo







Antonino Cardillo, Sala Laurentina, Cattedrale di Trapani, 2016.

Speco dei Coralli

TRAPANI, Italia — set 2016 — Sala Laurentina, Cattedrale di Trapani

Lo Speco dei Coralli è un riparo dal mondo. Una grotta dove l’amore può ancora accadere.




Antonino Cardillo, Colore come una Narrazione, Londra Mayfair, 2015.

Colore come una Narrazione

LONDRA, Regno Unito — apr 2015 — Profumeria Illuminum / Rivista Wallpaper*

Dietro un portale di una strada georgiana di Londra, abita una piccola grotta grigia.




Antonino Cardillo, Verde Crepuscolare, Mondrian Suite, Roma, 2014.

Verde Crepuscolare

ROMA, Italia — apr 2014 — Galleria Mondrian Suite

Un’alba verdastra dalla profondità di un fiume.




Antonino Cardillo, Casa della Polvere, Roma, 2013.

Casa della Polvere

ROMA, Italia — mar 2013

In questa casa proporzioni auree e partiti classici celebrano la polvere.






Archi

2014 – 2009



"Nella loro improbabile disposizione gli archi seguono una logica spaziale simile a quella del giardino pittoresco. Ingannano le aspettative; indicano un altro mondo." — Ana Araujo







Antonino Cardillo, MIN, Museo di Sir John Soane's, Londra, 2014.

Min

LONDRA, Regno Unito — Set 2014 — Museo di Sir John Soane

Fin dal sepolcro etrusco, ancor prima di comparire quale elemento strutturale nella storia dell’architettura, l’arco derivò la sua figura dal Fallo.




Antonino Cardillo, Negozio Arcate, Milano, 2012.

Arcate

MILANO, Italia — apr 2012

L’arco ritrova il suo duplice valore di connessione e separazione tra le parti.




Antonino Cardillo, Caffé Postmoderno, V&A Museum, Londra, 2011.

Caffé Postmoderno

LONDRA, Regno Unito — set 2011 — Victoria & Albert Museum / Rivista Wallpaper*

Il Caffè Postmoderno è un omaggio alla mostra del V&A, Postmodernismo: Stile e Sovversione 1970-1990.




Antonino Cardillo, Sergio Rossi, con Wallpaper*, Milano Brera, 2010.

Come una Scenografia

MILANO, Italia — apr 2010 — Sergio Rossi / Rivista Wallpaper*

Una collaborazione entusiasmante e significativa per Wallpaper*: un negozio da non perdere.




Antonino Cardillo, Casa Modello Wallpaper*, Marrakech, 2009.

Casa per Wallpaper*

LONDRA, Regno Unito — feb 2009 — Rivista Wallpaper*

Abbiamo identificato e profilato i 30 giovani studi di architettura più talentuosi al mondo.






Case per nessuno

2011 – 2007



"Le sue sette case immaginate, che fin dal principio sono state ideate come una serie, convincevano attraverso illusioni perfette ma non solo. L’architettura originale, la gamma dei colori ed i dettagli erano così piacevoli che la domanda circa la loro autenticità non voleva forse nemmeno essere posta." — Jeanette Kunsmann with Stephan Burkoff







Antonino Cardillo, Casa Porpora, Pembrokeshire, 2011.

VII — Casa Porpora

PEMBROKESHIRE, Regno Unito — ott 2011

Casa Porpora rappresenta un viaggio inconscio attraverso l’eredità Normanna: quali furono gli scambi tra l’Inghilterra, il Galles, l’Irlanda e la Sicilia?




Antonino Cardillo, Casa dei Dodici, Melbourne Kew, 2009.

VI — La Casa dei Dodici

MELBOURNE, Australia — mag 2009

Le rovine romane tardo antiche hanno ispirato quest'opera: quelle imprevedibili difformità che, nel Settecento, apparvero come fantastiche visioni ai viaggiatori europei del Gran Tour.




Antonino Cardillo, Casa della Luna di Cemento, Melbourne Kew, 2008.

V — Casa della Luna di Cemento

MELBOURNE, Australia — ott 2008

In segreto, ciascuno è attratto da ciò che teme e, a volte, la paura risveglia desideri inconfessabili. Rimaniamo turbati nel riconoscere che, in luoghi remoti del nostro universo interiore alberga anche ciò che, in apparenza, ci è estraneo.




Antonino Cardillo, Casa di Max su un Piccolo Lago, Nimes, 2008.

IV — Casa di Max su un Piccolo Lago

NIMES, Francia — lug 2008

Spesso, la ricerca è un percorso orientato da scelte incoerenti. E la disponibilità agli imprevisti, rivela chiavi di comprensione inedite della realtà, la quale, essendo per sua natura costruita da una geografia e da un tempo relativamente infinito, è instabile, insicura, imponderabile.




Antonino Cardillo, Casa delle Convessità, Barcellona, 2008.

III — Casa delle Convessità

BARCELLONA, Spagna — mar 2008

Dentro una casa, tra incolte radure mediterranee e corrugate pareti di roccia, una luce attraversante, traforata da innumerevoli e strette lame reiterate, scrive e descrive, con la sua grafia delebile e mutevole, dei muri.




Antonino Cardillo, Casa Voltata, Parma Felino, 2008.

II — Casa Voltata

PARMA, Italia — gen 2008

I silenzi non sono tutti uguali. Il silenzio di una grande navata è differente da quello di una stanza. Ed ancora più diversi possono essere i rumori esterni della campagna percepiti attraverso un grande silenzio.




Antonino Cardillo, Casa Ellisse 1501, Roma, 2007.

I — Casa 1501 Ellisse

ROMA, Italia — mar 2007

Presso un pendio roccioso, dietro una folta coltre di pini, abita una casa in forma di torre. Non è tonda, ma la sua forma si dilata verso oriente ed occidente, per accogliere al suo interno la luce calda ed estesa del sole all’alba e al tramonto.



Copyright © Antonino Cardillo. Tutti i diritti riservati.