Antologia di recensioni



Oscurità

2020–2018


Tipologia: nightclub

Di Tom Wilkinson

Queste forme ieratiche creano un’atmosfera di mistero leggermente minaccioso: ci si potrebbe aspettare che un rito mithraico inizi in qualsiasi momento.

The Architectural Review, n. 1470, Londra, apr. 2020, p. 44.


Off Club

Di Lucia Galli

Qui il richiamo all’archetipo è forte; è l’archetipo inteso come esigenza di tornare all’origine delle cose.

Abitare la Terra, n. 49, Roma, giu. 2019, p. 38.


@offclubrome

Di Radja Nainggolan

Questo è il ristorante più bello di Roma.

@radja_nainggolan_l4, Instagram, Roma, 4 mar. 2019.


Selezioni del sabato

Di Monica Khemsurov

L’architetto siciliano Antonino Cardillo ha appena svelato il suo ultimo capolavoro, l’Off Club di Roma.

sightunseen.com, New York, 22 sett. 2018.


La Simmetria della notte

Di Tim Berge

Un paradiso oscuro di ombre, specchi e simmetrie.

DEAR Magazin, n. 4/18, Berlino, dic. 2018, p. 34.


Impero romano

Di Suzanne Trocmé

Collaboratore di lunga data Wallpaper*, l’ultima opera di Antonino Cardillo segna un momento decisivo per l’architetto siciliano.

DEAR

2017


Architettura e verità

Di Jeanette Kunsmann con Stephan Burkoff

Antonino Cardillo è un lottatore solitario — sebbene il termine lotta possa risultare fuorviante.

Evocazione

2019–2015


Camera della musica

Di Eva Gründel ed Heinz Tomek

Oltre agli antichi templi, alle cupole normanne ed ai palazzi barocchi, in Sicilia si possono ammirare anche interessanti esempi di architettura moderna, come lo Specus Corallii di Antonino Cardillo a Trapani.

Sizilien, DuMont Reiseverlag, Ostfildern, 5 sett. 2019, comunicato stampa.


Architettura ed erotismo

Di Evdoxia Karageorgi e Konstantina Vasileiadou

Non possiamo decidere se Specus Corallii assomigli di più ad un qualcosa di emerso dalle profondità dell’oceano o se sia esso stesso l’immagine dell’oceano che coincide con il cielo sul lontano orizzonte, mentre raggiungono il loro picco amoroso.

‘Specus Corallii’, in Architecture and Eroticism. An Imaginary Wandering, thesis, Tutor Apostolos Kalfopoulos, School of Architecture, Aristotle University of Thessaloniki, giu. 2019, pp. 80–117.


Riflessi

Di Brianna Ruland

Questo spazio evoca amore e perdita, nostalgia, malinconia e le filosofie impercettibili più essenziali della vita. Ancora più importante, questa lunga caverna buia può sicuramente essere considerata attendibile.

[email], cur. Matt Edwards, San Luis Obispo, 29 mar. 2018.


Evocazione astrazione illusione

Di Jean-Marie Martin

Gli spazi che ha progettato rendono palese l’incolmabile distanza che li separa da quanto evocano — essendo peraltro la misurazione della lontananza il significato più proprio dell’evocazione.

Casabella, n. 879, Milano, nov. 2017, p. 30.


Il mio amore per la luce

Di Xia Shu

La Sicilia è un luogo magico e meraviglioso dove ci sono mafia, belle leggende, grandi oliveti e luce solare sparsa sulla città e sulla spiaggia. E … il mio architetto italiano preferito, Antonino Cardillo?

zhuanlan.zhihu.com, Pechino, 3 ago. 2017.


Elementare

Di Mrinalini Ghadiok

Antonino Cardillo sfida le stesse norme del processo architettonico, come è stato popolarmente conosciuto.

Mondo*Arc India, n. 15, Nuova Delhi, lug. 2017, p. 51.


Il rifugio
della memoria

Di Francesca Gottardo

Il tassello in legno ricavato sulla superficie del pavimento dell’oratorio, esprime, infine, quale meta finale del viaggio, come fosse la sagoma di una barca ormeggiata.

Abitare la Terra, n. 41, Roma, mag. 2017, p. 46.


L’architettura
come estasi

Di Jeanette Kunsmann

Antonino Cardillo ha imparato l’arte di raccontare storie attraverso spazi e materiali: il mondo rimane un labirinto di ricordi, l’architetto è un viaggiatore nel tempo — e l’architettura diventa estasi.

designlines.de, BauNetz, Berlino, 29 nov. 2016.


Un’anima per la Sala Laurentina

Di Mariza D’Anna

A fondale, una nicchia come un mihrab: “nell’idea dell’architettura come dimensione sacra ed universale.”

La Sicilia, Catania, 28 ott. 2016, p. 13.


Intonaco grezzo
rosa corallo

Di Jessica Mairs

L’architetto italiano Antonino Cardillo ha rivestito le pareti e la volta di una sala per musica ed eventi con intonaci grumosi rosa corallo, grigio e verde.

dezeen.com, Londra, 26 ott. 2016.


Punta tipa

Di Antonino Cardillo

La mia giovinezza è stata popolata da simboli che provenivano da un passato antico. La mia immaginazione è stata modellata anche dai desideri delle persone che abitarono l’isola molto tempo fa.

‘Antonino Cardillo’, Odda, n. 11, cur. Zurain Imam, New York, sett. 2016, pp. 426–427.


Falso amico

Di Antonino Cardillo

Ciascun atto di bellezza è un frammento d’amore in cammino verso uno straniero.

Immagini Ancestrali

2018–2013


Colore intrinseco e
colore del materiale

Di Schultz, Wiedemann-Tokarz ed Herrmann

L’alienazione del materiale attraverso i dispositivi del colore e delle trame sorprende ed, allo stesso tempo, genera una sensazione di sicurezza.

Thinking Color in Space: Positions, Projects, Potentials, Birkhäuser, Berlino–Basilea, dic. 2018, p. 342.


Opere scelte
di Lumira

Di Annie Carroll

La sua comprensione dello spazio e dell’equilibrio ha portato ad alcuni degli interni più influenti degli ultimi tempi.

atelierlumira.com, Sydney, 22 gen. 2018.


Selezioni del sabato

Di Monica Khemsurov

Cardillo è il tipo che sta dietro uno dei nostri interni preferiti nella memoria recente, la Casa della Polvere.

sightunseen.com, New York, 22 apr. 2017.


Una galleria
tutta verde

Di Alice Morby

Antonino Cardillo ha osservato i colori e le trame utilizzati nella scena iniziale dell’opera L’Oro del Reno di Richard Wagner.

dezeen.com, Londra, 17 apr. 2017.


L’architettura
è un sogno

Di Sipane K-Hoh

Quest’opera architettonica, per quanto inaspettata possa essere, traduce un certo dualismo in cui le forme ordinate del contenitore si scontrano con le imperfezioni del contenuto.

detailsdarchitecture.com, Parigi, 28 nov. 2016.


Stanze

Di Beppe Finessi

Un nuovo autore che si è ritagliato in pochi anni un posto tutto suo nella storia di questa disciplina.

Stanze: Altre Filosofie dell’Abitare [esposizione], Milano, XXI Triennale, apr.–sett. 2016.


Un negozio
senza prodotti a vista

Di Jessica Cooper

Da qualche parte in Dover Street, […] si trova una grotta fiabesca piena di tranquillità e calma.

Eclectic, n. AW15, Parigi, sett. 2015, p. 160.


Dacci oggi il nostro
incanto quotidiano

Di Ana Araujo

Egiziano? Greco? Romano? Non importa, perché una volta che queste immagini ancestrali sono depositate nel nostro inconscio, si svuotano della loro specificità storica.

Design Exchange, n. 12, Londra, ago. 2015, p. 109.


Profumo e struttura

Di Anna Winston

L’architetto italiano Antonino Cardillo ha creato uno spazio multisensoriale per sperimentare ed acquistare fragranze rivestendo una stanza di un vecchio edificio londinese con cenere vulcanica.

dezeen.com, Londra, 6 mag. 2015.


Essere in forma
modellare gli ambienti

Di Sophia Klinkenberg

Cardillo collega ombre e misteri alla creazione di un senso di erotismo.

Being in Shape / Shaping Environments, tesi, Koninklijke Academie van Beeldende Kunsten, mag. 2015.


Architettura
di polvere

Di Francesca Gottardo

Una dimensione apparentemente fuori dal tempo, che qui sembra essersi fermato o mai trascorso, sospeso, immobile.

Abitare la Terra, n. 37, Roma, mar. 2015, p. 50.


Il crepuscolo degli dei
a Roma

Di Jeanette Kunsmann

Con 40 metri quadrati, l’architetto ha trasformato una galleria in uno spazio sacro — creando un audace cambiamento rispetto all’eterno cubo bianco.

designlines.de, BauNetz, Berlino, 24 feb. 2015.


Stanza postmoderna

Di Nacho Alegre

Ha immediatamente riportato alla mente i ricordi della migliore architettura postmoderna e neoclassica che stavo rivisitando in quel momento — Bofill, Moneo, Tusquets — ma con una visione più personale e molto contemporanea.

Room: Inside Contemporary Interiors, Phaidon, Londra, ott. 2014, p. 64.


Soffitti decorativi

Di Jenny Dalton

Ricorda volutamente tutti i tipi di riferimenti storici subliminali, in particolare la volta dell’architettura originaria.

How to Spend It, Financial Times, Londra, mar. 2014, p. 71.


Toccare
con la vista

Di Ana Araujo

L’architettura di Cardillo promuove la mobilitazione sensoriale immaginata da Benjamin come una forza potenziale per la trasformazione sociale / politica.

The Journal of Architecture, vol. 19, n. 1, RIBA, Londra, gen. 2014, p. 15.


Filosofia domestica

Di Riya Patel

Al posto di abbondante luce naturale ed arredi di design sono cupi spazi cavernosi caratterizzati da un soffitto granuloso di intonaco pozzolanico, tinto del colore della polvere.

Frame, n. 95, Amsterdam, nov. 2013, p. 58.


Dimora dell’effimero

Di Sandra Bermudez

L’architetto siciliano usa il colore per illustrare il percorso dell’umanità: “dalla grotta alla rosa” quale massima espressione del sublime.

Folio, vol. 4, Città del Messico, ott. 2013, p. 42.


Un progetto coraggioso

Di Dana Tomić Hughes

Questo è un progetto coraggioso con un’estetica fresca ed una visione unica. È il tipo di interno che crea nuove tendenze, meme e movimenti.

yellowtrace.com.au, Sydney, 27 sett. 2013.


Caverne primordiali

Di Mitchell Oakley Smith

Quale uno degli architetti più entusiasmanti al mondo, Antonino Cardillo attinge a forme architettoniche classiche ed antiche per creare spazi che sembrano completamente nuovi.

mroakleysmith.com, Sydney, ago. 2013.


Casa della Polvere

Di Tim Berge

Per l’architetto, l’architettura diventa eccitante quando “è invisibile o nascosta” ed esiste al confine del “sogno”. Con la sua casa fatta di polvere ha fatto esattamente questo.

designlines.de, BauNetz, Berlino, 13 ago. 2013.


Casa della Polvere

Di Amy Frearson

L’architetto italiano Antonino Cardillo ha utilizzato intonaco ruvido per creare superfici grumose marroni sulle pareti superiori ed i soffitti di questo appartamento a Roma.

dezeen.com, Londra, 5 ago. 2013.


Una casa
una visione

Di Paolo Maria Noseda

Un ingresso laterale svela un salone che, come una maschera greca improvvisamente indossata dal visitatore, proietta ed attira l’attenzione su due finestre rastremate: un paio di occhi sul mondo.

Fulcrum

2013


Architettura come intrattenimento

Di Antonino Cardillo

L’architettura regredisce ad intrattenimento. Così l’architettura contemporanea celebra il potere e diventa essa stessa potere.

Der Spiegel

2019–2012


L’architetto come narratore

Di Kirsten Wenzel

A parte l’ironia involontaria che Der Spiegel appaia in entrambi i racconti d’impostura, prima come accusatore e poi come accusato, essi differiscono fondamentalmente, anche se l’inganno ha distrutto la fiducia in entrambi i casi.

competitionline.com, Berlino, 17 gen. 2019.


Iper desiderio

Di Carolin Höfler

Dopo che le rappresentazioni erano state rivelate come immagini dei desideri, rispose: “Basta vederlo come una storia letteraria, […] una fiaba. Non importa che le cose siano realmente accadute.”

Conferenza parte di Wunsch, Technische Hochschule Köln, Colonia, 1 giu. 2016.


Sulla rappresentazione mediatica dell’architettura

Di Gérard Houllard

In effetti, Cardillo è essenzialmente proprio qui, perché come questo saggio voleva anche dimostrare, le immagini di architetture utopiche e non realizzate possono diventare parte integrante della storia dell’architettura ed avere un’influenza significativa su di essa.

iacsa.eu, vol. 4, no. 1, International Association for Cultural Studies in Architecture, Basilea, mag. 2013, p. 11.


Siamo specchi
l’uno dell’altro

Di Stefano Mirti e Gioia Guerzoni

Ma se lei è uno specchio, e noi portiamo innanzi un secondo specchio, che cosa succede?

Opere, n. 32, Firenze, ott. 2012, p. 54.


La divisione
tra progetto e rappresentazione

Di Daniel Lordick

C’era una volta un giovane architetto che voleva conquistare il mondo. […] La sua architettura esisteva solo come simulazione.

Competition, n. 2, Berlino, ott. 2012, p. 78.


Era solo una resa,
e quindi?

Di Christian Holl

Come usiamo i media oggi per costruire la nostra realtà dalla materia e dall’immaginario, e con quali conseguenze? […] Ora, se il caso Cardillo servisse a discutere […] queste domande, esso potrebbe fare di più per il discorso sull’architettura di coloro che pensano di avere sempre una risposta.

german-architects.com, Stoccarda, 29 lug. 2012.


Immaginazione e realtà

Di Gabriele Detterer

Per inciso, l’architettura è sempre stata effimera e virtuale, spiega. Da Palladio a Schinkel, da Sant’Elia a Mies van der Rohe, il costruire con idee in forma surrogata avrebbe influenzato lo sviluppo dell’architettura e cambiato la realtà.

Neue Zürcher Zeitung, n. 164, Zurigo, 17 lug. 2012, p. 40.


Impostore

Di Susanne Beyer

Da giovane, Felix Krull aveva pensato a lungo se considerare il mondo piccolo o grande. Seguendo la sua indole, da adulto, avrebbe considerato il mondo un fenomeno grandioso ed affascinante. Divenne l’impostore più felice della storia della letteratura.

Der Spiegel, n. 27/12, Amburgo, 2 lug. 2012, p. 121.


Clonare è bello

Di Peter Reischer

Alla domanda se le foto siano reali, c’è una breve risposta: “Sono un artista ed in quanto artista manipolo la realtà!”

Post Modernismo

2011


Stile e sovversione

Di London Design Festival

A complemento della mostra chiave del V&A Postmodernismo: Stile e Sovversione 1970–90, il LDF ti invita al Caffè Postmoderno appositamente commissionato, progettato dall’architetto Antonino Cardillo.

Takarazuka

2010–2011


Sperimentazioni

Di Massimo Locci

Nella fase realizzativa si attua un processo di decantazione di segni ed una sistematizzazione del metodo così efficace che il linguaggio appare chiarito e rafforzato.

L’Architetto Italiano, n. 42, Roma, apr. 2011, p. 31.


Nomura Koumuten

Di Kenji Nomura

È una delle nostre opere più memorabili perché è stata creata dopo le discussioni con Antonino. E penso che sia un luogo in cui il fascino di Antonino è disegnato. Sento che questa volta ho davvero imparato dall’impegno ed il design di Antonino.

Wallpaper

2010–2009


Men’s Footwear
World Tour

Di Tony Chambers

Cardillo è uno degli architetti più significativi del nostro tempo.

Men’s footwear world tour [comunicato stampa], Sergio Rossi–Wallpaper*, Milano, mar. 2010.


Wallpaper*
architects directory

Di Johnatan Bell ed Ellie Stathaki

Piuttosto che semplicemente rilevare le aziende più recenti sul nostro radar, Wallpaper* ha commissionato a 30 dei migliori giovani architetti la progettazione della loro casa ideale.

Luoghi Remoti

2011–2007


L’Architetto impressionista

Di Geng Haizhen

L’edificio di Antonino Cardillo è enorme, come se provenisse da una lontana terra straniera e da un paese antico. È bello, disinibito, generoso, entusiasta, profondo ed eccitante. Rapidi cambiamenti di luce ed ombra fanno sì che l’edificio mostri il suo aspetto in continua evoluzione, come se fosse la più profonda esposizione dell’anima. L’irrompere in una bellezza sconvolgente, produttrice di una solida armonia degli opposti.

Interior Architecture of China, Pechino, nov. 2011, p. 30.


Casa Porpora

Di Devyani Jayakar

A differenza della Casa Rossa [di William Morris] a Londra, che rappresenta la ricerca di un’identità nazionale britannica, la Casa Porpora cerca di ricordare le rotte dimenticate tra le coste del Mediterraneo e della Gran Bretagna.

Inside Outside, n. 315, Mumbai, sett. 2011, pp. 147–148.


Romanticismo nello spazio

Di Vertica Dvivedi

Romanticismo nello spazio accade quando l’architetto localizza e posiziona i suoi pensieri non solo sul piano fisico, ma anche emotivo, culturale e sociale.

Surfaces Reporter, Nuova Delhi, giu. 2011, pp. 36–41.


Antonino Cardillo

Di Roberto Santoro

Egli disegna lo spazio come se componesse musica.

Slurp, n. 8, Milano, ago. 2010, p. 59.


Una casa
come una danza

Di Judith Jenner

Il flamenco tradizionale andaluso ha ispirato molti artisti: Federico García Lorca per la poesia, Pablo Picasso per la pittura e la scultura — ed il giovane architetto italiano Antonino Cardillo per una casa.

H.O.M.E., n. 2/10, Berlino, feb. 2010, p. 126.


Poesia dello spazio

Di Ridhi Kale

Così, se Omero ha avuto la sua Iliade ed Odissea, l’architetto Antonino Cardillo ha le sue case che costruisce in tutto il mondo, interpretando dei clienti i “desideri più nascosti ed irrazionali.”

Home, India Today, Mumbai, gen. 2010, p. 47.


Poesia fisica

Di Thomson Carpenter

Il primo ad ammettere di essere un sognatore, Cardillo abita un mondo virtuale, un universo parallelo, descrivendo inoltre il suo essere nell’architettura come una possibilità che sta accadendo.

DNA, n. 119, Sydney, dic. 2009, p. 105.


Architettura
e riverbero

Di Antonino Cardillo

A volte l’architettura è tanto più interessante, tanto più è invisibile o nascosta.

Tasarim, n. 194, Istanbul, ago. 2009, p. 91.


Architettura di flamenco

Di Daniel Kew

Queste case sono come osservatori astronomici che registrano costantemente i cambiamenti del tempo sulle loro pareti.

The Outlook Magazine, n. 82, Guangzhou, feb. 2009, p. 44.


Casa delle Convessità

Di Ramia Habchy

I giochi di luce all’interno delle pareti convesse di questa casa creano un’aura romantica che avvolge i visitatori e li trasporta in un mondo di meraviglia, ispirato dalla entità superiore che ha reso possibile questa struttura dalla forma magnifica.

Touch Decor, Beirut, ott. 2008, p. 58.


Visione celeste

Di Devyani Jayakar

Magnetizzando la vista con le enormi curve della sala, l’architettura sembra essere presagio di un cambiamento epocale nella storia del design post imperiale in Italia.

Home Review, n. 6/5, Mumbai, sett. 2007, p. 60.


Il mio cuore
di cemento

Di Jana Martin

Funziona come un osservatorio. Ferma immagini della luna. Considera il posto della Terra nell’universo.

moli.com, New York, lug. 2007.


Ellisse 1501

Di Matt Hussey

Questa nuova casa progettata da Antonino Cardillo ci ha lasciato senza parole.

thecoolhunter.com, Sydney, lug. 2007.


Una eclisse totale

Di Antonino Cardillo

Presso un pendio roccioso, dietro una folta coltre di pini, vive una casa in forma di torre.

Blueprint

2007


Commento

Di Antonino Cardillo

La storia dell’uomo si è sviluppata attraverso una continua interazione tra culture diverse. Accade spesso che la dominante prenda possesso della sottomessa, riuscendo a mascherare il processo riscrivendone la storia.

Ulisse

2007


L’Egitto
e l’immortalità perduta

Di Antonino Cardillo

“Ogni occhio ti vede di fronte a sé, perché tu sei il Disco del giorno; ma quando tu tramonti e tutti gli occhi per i quali hai creato la vista non possono vedere te e quello che tu hai creato, tu sei ancora nel mio cuore.”

Ulisse, n. 279, Alitalia, Roma, nov. 2007, p. 15.