Antonino Cardillo

Casa delle Convessità



Se l’architettura è musica di pietra i suoi arti possono danzare? L’architettura è ferma solo nelle immagini. Nella vita la sua condizione naturale è quella dell’attraversamento. È attraversata dagli uomini ma anche dalla luce. Dentro una casa tra incolte radure mediterranee e corrugate pareti di roccia, una luce attraversante, traforata da innumerevoli e strette lame reiterate, scrive e descrive con la sua grafia delebile e mutevole dei muri. Quanti possibili racconti racconterà questa luce durante un anno di vita?


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.

Un muro curvo prende in giro la luce. La luce bagna il muro, ma giunge il momento e il luogo in cui, oltrepassando la curvatura, prende la tangente, decidendo cosa sarà luminoso e cosa sarà oscuro. E questo passaggio suggerisce indefinitezza, mutevolezza, sfumatura, ineffabilità. Così l’architettura diventa luce interpretata attraverso gli arti dell’architettura. Come ombre della carne sulla carne, le cui forme sono al tempo stesso definite e definenti.

La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.

Qui, come una danza di flamenco, il corpo si scompone, invade lo spazio attraversandone le sue potenziali articolazioni senza tuttavia definirlo, oppure, interpretandone le molteplici possibilità di attraversamento: carnoso e sensuale, ma al pari tagliente e preciso. Segreto ma luminoso. Racchiuso ma aperto a molteplici possibilità. Un corpo dentro un altro corpo. Compresso, sospeso e continuo nelle sue traiettorie curvilinee.


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.

Eppure, come in una danza di flamenco, lo sviluppo del movimento, il suo indefinibile ardore, è reso significante dall’istante successivo. Quell’istante immobile, ieratico, che sembra sfidare l’eternità. Così, liscio, alto e immobile, un muro oppone silenzio. E tale immobilità supporta paradossalmente il movimento precedente, dando senso al suo esistere.


La Casa delle Convessità (2008) è la terza delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


Architetto: Antonino Cardillo
Progettata nel marzo del 2008
Ispirata da uno sconosciuto incontrato nel foyer del Gran Teatro de La Habana
Luogo immaginato: la campagna di Barcellona



BIBLIOGRAFIA

Choreographing Space, Connecticut College, 2014, New London, pp.53,56.
«Dwell», aprile 2013, San Francisco.
IACSA.eu, vol.4, no.1, maggio 2013, Basilea.
architectureland.tumblr.com, 15.03.13.
S AM 10, Schweizerisches Architekturmuseum, marzo 2013, Basilea.
«Frankfurter Allgemeine Zeitung», 11.2.13, Francoforte sul Meno.
bkult.de, 10.9.12, Berlino.
german-architects.com, 29.7.12, Stoccarda.
«Der Spiegel», no.27, luglio 2012, Amburgo.
«Laras», no.279, Giacarta.
«IAoC Magazine», no.11, novembre 2011, Pechino.
«build Magazin», no.4, agosto 2010, Wuppertal.
«H.O.M.E.», no.2, marzo 2010, Berlino.
«Entremuros-Reforma», no.160, gennaio 2010, Città del Messico.
«India Today Home», gennaio 2010, Mumbai.
«Projekt», no.xiii, ottobre 2009, Praga.
«One Magazine», September 2009, Ottawa.
«Going Places Malaysia Airlines», maggio 2009, Kuala Lumpur.
«The Outlook Magazine», no.82, febbraio 2009, Hong Kong.
«Design Today», gennaio 2009, Mumbai.
Almanac of Architecture and Design 2009, dicembre 2008, Atlanta.
«B.1 Magazine», vol.3, no.14, dicembre 2008, Bangkok.
«Inside Outside», no.280, ottobre 2008, Mumbai.
«Touch Design», ottobre 2008, Beirut.
«Shortlist», no.52, ottobre 2008, Londra.
«A+A», no.3, luglio 2008, Città del Messico.
«DFUN», no.22, luglio 2008, Taiwan.



biografia

opere

esposizioni

un’antologia

bibliografia

contatti

English · Italiano


Casa delle Convessità © Antonino Cardillo