Antonino Cardillo

Casa dei Dodici


Le rovine romane tardo antiche hanno ispirato quest’opera: quelle difformità che, nel Settecento, apparvivano come visioni fantastiche ai viaggiatori europei del Gran Tour. Piuttosto che l’originale, ad affascinare ancora oggi è questo stato di progressiva distruzione che un tempo millenario scava, disvelando i più oscuri recessi della forma. Così, la rovina ci parla del tempo che passa, della bellezza che muore lentamente e che, nel suo lento decadere, evoca un racconto traverso, incastrato tra un inizio e una fine.



La Casa dei Dodici (2009) è la sesta delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.

La Casa dei Dodici rappresenta un tentativo di inventare una risposta fantastica ad una storia interrotta, perseguendo una strada empirica costruita su mutazioni di idee contemporanee ed antiche: come il tema dei cerchi intersecati o la sequenza orizzontale di spazi e forme multiple, concatenate secondo una poetica comune ad alcune opere di Frank Lloyd Wright e la Villa dell’imperatore Adriano a Tivoli.


La Casa dei Dodici (2009) è la sesta delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


La Casa dei Dodici (2009) è la sesta delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.

Collisioni e giustapposizioni, inoltre, echi lontani dell’American Center di Parigi di Frank Owen Gehry, caratterizzano il fronte della casa, le cui rotondità appaiono dalla strada come scavate in profondità. Oltre a conferire spessore alla facciata, questi scavi la rendono permeabile al sole d’inverno che, attraversando gli spazi interni, arriva ad illuminare il cortile sul retro. Nel particolare, l’invaso del salone, con la sua volta diafana e le increspature d’acqua ai bordi, riverberanti frammenti di luce sul mosaico dorato, appare, dal cortile, come una barocca ‘camera di luce’ in chiave urbana.


La Casa dei Dodici (2009) è la sesta delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


La Casa dei Dodici (2009) è la sesta delle sette case immaginarie disegnate dall'architetto siciliano Antonino Cardillo. Simulazione fotografica di Antonino Cardillo.


Architetto: Antonino Cardillo
Cliente: Laura e Livio De Marchi
Progettata dal dicembre 2008 al maggio 2009
Indirizzo: Kew, Melbourne, Australia



BIBLIOGRAFIA

«DEAR Magazin», no.1, aprile 2017, Berlino, pp.68-85.
IACSA.eu, vol.4, no.1, maggio 2013, Basilea.
S AM 10, Schweizerisches Architekturmuseum, marzo 2013, Basilea.
«Frankfurter Allgemeine Zeitung», 11.2.13, Francoforte sul Meno.
«Opere», no.32, ottobre 2012, Firenze, pp.52-56.
bkult.de, 10.9.12, Berlino.
german-architects.com, 29.7.12, Stoccarda.
«Der Spiegel», no.27, luglio 2012, Amburgo.
«IQD», no.26, Milano.
«IAoC Magazine», novembre 2011, Pechino.
«L'Architetto Italiano», no.42, Roma.
«Design Today», febbraio 2011, Mumbai.
«Landscape Design», no.40, Pechino.
«Inside Outside», novembre 2010, Mumbai.
«build Magazin», aprile 2010, Wuppertal.
«DNA magazine», no.119, Sydney.



Prospettive

Opere

Un’Antologia

Esposizioni

Biografia

Bibliografia

Contatto

English · Italiano


La Casa dei Dodici © Antonino Cardillo